I venti che sussuran nel teatro e nella danza

La cultura performativa di origine europea soffre della divisione tra teatro e danza come se fossero due campi di espressione diversi. In realtà, appartengono ad un unico universo che si sviluppa in differenti generi radicati nell'esperienza del come far diventare il corpo-mente del performer scenicamente presente. Invece che di ‘teatro’ e ‘danza’ possiamo parlare di ‘danza profonda’ e ‘danza evidente’.

La ‘danza profonda’ è propria di quelle forme sceniche che non sembrano essere danzate; la ‘danza evidente’, a volte, è scissa da qualsiasi criterio mimetico o narrativo e appare come pura espressione di dinamismi fisici.

Tuttavia, ogni spettacolo è, alle sue radici fisiche e mentali, danza: una danza di energia e pensiero.

 

DIMOSTRAZIONE DI LAVORO/SPETTACOLO

Attori: Roberta Carreri, Tage Larsen, Iben Nagel Rasmussen, Julia Varley

Musicisti: Kai Bredholt, Jan Ferslev, Elena Floris

DirecciónEugenio Barba

Durata: 90 min. 

Prima rappresentazione: 1997

 

Materiali per organizzatori e stampa