Meetings on Third Theatre and Theatre Anthropology - opening with Eugenio Barba

period

25. - 29. ott 2021

time

location

Online World Wide

see map

Ticket

Um omaggio a Eugenio Barba: 85 anni di vita, 60 anni di teatro, 34 anni d’incontri con il Brasile

 

Evento online gratuito, con trasmissione su Youtube nel canale Terceiro Teatro 2021
Informazioni: Instagram @Terceiro_Teatro2021 e Facebook Terceiro Teatro 2021

 

Organizzazione: Ricardo Gomes - Universidade Federal de Ouro Preto (UFOP); Gilberto Icle - Universidade Federal do Rio Grande do Sul (UFRGS) e Universidade de Brasília (UnB); Fernando Mencarelli - Universidade Federal de Minas Gerais (UFMG).

Comitato d'onore: Aderbal Freire Filho, Marieta Severo, Tânia Farias - Brasile; Jorge Dubatti - Argentina; Patricia Ariza - Colombia; Raquel Carrió - Cuba; Wilson Pico - Equador; Ariane Mnouchkine, Jean-Marie Pradier - Francia; Nicola Savarese - Italia; Miguel Rubio Zapata - Peru; Jill Greenhalgh, Richard Gough - Regno Unito.

In colaborazione con: ISTA/NG - International School of Theatre Anthropology - New Generation (https://jta.ista-online.org); Université Paris 8, ARTA - Association de recherche des techniques de l'acteur, Maison des Sciences de l'Homme Paris Nord - Laboratoire d’Ethnoscénologie, SOFETH - Société Française d’Ethnoscénologie - Francia; Artez-Bilbao - Spagna; Journal Performance Research, Queen Margaret University - Regno Unito; Universidad de las Artes de Cuba; Movimiento de Grupos de Teatro Independiente - Peru; Università degli Studi Roma Tre - Italia.

 

Navigando tra i continenti del teatro

Il punto di partenza per questo evento è stato il desiderio di far omaggio a Eugenio Barba e allo stesso tempo riflettere sul suo legato in Brasile e nel mondo. La calda e numerosa adesione alla nostra iniziativa dimostra che a 85 anni, il maestro continua il suo dialogo con artisti e studiosi, incentivandoci con la sua creatività e ispirandoci con il suo atteggiamento e coerenza.
L'evento sarà diviso in tre settimane: le ultime settimane di settembre (27/9 a 1/10), ottobre (25 a 29/10) e novembre (22 a 26/11). Ad ogni settimana affronteremo un concetto che Barba ha formulato o affrontato nel suo percorso e che riteniamo siano temi decisivi per il Teatro in questo inizio di millennio. Nella prima settimana, il tema è il Terzo Teatro, concetto che ha segnato il teatro negli anni settanta, portando alla luce l'ethos che guidava il Teatro di Gruppo a quei tempi. Vogliamo chiederci se questo concetto ha ancora un senso per il Teatro oggi. L'Antropologia Teatrale, che ricerca il livello pre-espressivo sottostante al comportamento performativo – fondamento della costruzione dell'identità di artisti e gruppi, in dialogo con le marche (etniche, di gender, di classe ecc.) delle sue culture d'origine – è il tema della seconda settimana. Nella terza settimana, indagheremo sulla azione culturale dei gruppi di teatro, per la quale lo spettacolo ne è soltanto uno degli aspetti. Un altro aspetto di quest’azione culturale è il coinvolgimento di artisti e studiosi in reti di scambio di esperienze e informazioni.
Per dialogare su questi temi, suoi sviluppi e intrecci, abbiamo riunito 23 gruppi brasiliani e 4 gruppi stranieri (dalla Danimarca, Italia e Peru), oltre a 5 studiosi brasiliani e 8 studiosi stranieri (dalla Dinamarca, Italia e Regno Unito). Da questa riunione virtuale di un gruppo rappresentativo di artisti e studiosi che navigano per gli oceani delle Arti Sceniche orientati dalle stelle indicate dal maestro-navigatore italiano Eugenio Barba e dai suoi compagni dell’Odin Teatret, l’evento ha assunto una dimensione non prevista inizialmente: abbiamo capito che a fianco della divulgazione di idee e lavori artistici per um publico più ampio, quest’incontro sarà un’occasione propizia per stimolare lo scambio di esperienze tra i gruppi partecipanti, sulla scia dell’incontri di gruppi che hanno dato vita al movimento del Terzo Teatro negli anni settanta e ottanta. Abbiamo fiducia che l’evento sarà un'importante contribuzione per la tessitura delle reti di scambio tra artisti e ricercatori che aiutano a creare i nostri itinerari di navigazione.

PROGRAMMA
L’idioma parlato nell'evento sarà il portoghese.
Nelle conferenze in idioma straniero (italiano, inglese, spagnolo) ci sarà la traduzione consecutiva per il portoghese