UN PERSONAGGIO CHE NON PUÒ MORIRE

Uno spettacolo che fa ridere su Mr Peanut - la Morte - la cui memoria è un film

 

La morte è la curva della strada. Morire è solo non essere visto. La terra è fatta di cielo. Mai nessuno s’è smarrito. Tutto è verità e passaggio.

Fernando Pessoa

 

Amore e Morte sono esperienze massime nella nostra vita. Si abbracciano e ci ricordano che i poeti chiamano l’acme dell’unione carnale “piccola morte”.

Allora, perché temiamo la Morte? Possiamo sforzarci ad esorcizzarla, ma essa attende paziente la nostra ultima azione e parola.  

Dove vive la Morte quando non la vediamo? In noi stessi? È il nostro corpo il suo corpo? Quali sono i volti e le forme con cui ci appare? Può la Morte sedurci? Farci ridere? Innamorarsi e farci innamorare? Può la Morte dar vita a un bambino? Quale verità sboccia quando la incontriamo?

Il teatro è visione: uno spettacolo agogna a mostrare l’invisibile. Un personaggio che non può morire immagina e materializza nascite, avventure, decessi e resurrezioni di Mr Peanut, il personaggio con la testa a teschio, che da più di quarant’anni ha partecipato agli spettacoli dell’Odin Teatret, spesso come protagonista.

Lo spettacolo è una dichiarazione d’amore da parte dell’attrice al personaggio a cui ha prestato vita. In strade assordanti e stanze silenziose Julia Varley ci svela le numerose grottesche e sbalorditive incarnazioni di Mr Peanut che hanno accompagnato il suo viaggio su questo pianeta.

Scene di teatro e filmati si alternano per evocare fatti del passato e per immaginare una realtà futura che ci attende. L’essenza di questa realtà è una danza di contrari dove dolore e assenza comprendono tenerezza, poesia e rigenerazione.

 

Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo.

Rassicurati, va tutto bene.

Non piangere, se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace.

Henry Scott Holland

 

SPETTACOLO

Attrice: Julia Varley

Film: Claudio Coloberti

Regia: Eugenio Barba

Premiere: 29 novembre 2019